LISTA NR.2

Elenco dei partecipanti al funerale del ” Dandy”
da Romanzo criminale di Giancarlo De Cataldoed.Einaudi

C’erano er Bavoso, er Bavosetto, Caccola, Puzzafiato e Pesciolino. C’era Cachezio con Monnezza, Mollichetta cor Pilletto e lo Striozzo colla Vecchia. E c’erano er Zebra, Fragoletta, er Sicco e Zimbo; er Kilovattaro, Capretta e Bardocchietto, Canappa, er Tadù, Camera-a-canna, Melle, Balena e Staccaletto. Poi Trippa, er Cornuto, Micio, Nuerga, er Pippetto; Toro, Filotto e Burino, er Sisone, ’a Biancona e er Bighimeo, Gufo, Caciotta, Marisa ’a zinnona, Fiasco, Coccetta, Darè, Adolfo, detto il Fürhere coi baffi, Paperone, Tizzo e Mammoletta. ’A Zagheria, er Zamondo e Barone. E Galletto, Mirella l’albina, Pietro puzza-barone, er Lupetto; e Suino, Pallesecche e Gianni ’a vacca, e tanti tanti altri, e ’na guardia d’onore de zingari e certi che nessuno l’aveva visti mai prima.

Annunci

PILLOLA NR.6

Strawberry fields forever.

Quello che mi piace della lingua inglese, è quella parsimonia, quella certa stitichezza del vocabolario, per cui , anzichè inventare una parola nuova per il gelato, ad esempio, accosta ice a cream, una sorta di crema di ghiaccio che rende molto l’idea, senza dover inventare niente, niente di nuovo intendo. Oppure butterfly, un altra parola bellissima, che anche se letteralmente sarebbe mosca di burro, rende molto l’idea, l’idea di una morbidezza, una dolcezza vellutata, burrosa che ben si accosta al volo di questi splendidi lepidotteri. Poi ancora, per parole bellissime come strawberry, ad esempio, secondo me è una parola bellissima, strawberry, dicevo, è come un miracolo come nasca una bacca , berry, così bella, colorata e gustosa da un fuscello da niente, da una pagliuzza, straw.
Strawberry fields forever.

PILLOLA NR.5

Dostoevskij, 

Dopo aver letto delitto e castigo di Fëdor Michajlovic Dostoevskijnon mi è riuscito di leggere nient’altro, e tantomeno di scrivere, di leggere qualcosa che avesse ancora senso, e tanto più scrivere qualcosa ancora. E’ stato così per qualche mese. Ecco, a pensarci bene, credo che avessi proprio ragione.

PILLOLA NR.4

Metti una sera a cena

Un amico, ad una cena, un amico di quelli particolarmente tignosi, con la supponenza di voler analizzare tutto, di giustificare con una logica aristotelica ogni minimo comportamento umano, mi dice che mi stò dando delle arie. Allora io dico che no, nono dev’essere del gas intestinale, e lui, niente, insiste, nono guarda che ti stai dando delle arie, e io cerco nelle anse del mio vocabolario interno, un sinonimo gentile per gas intestinale, e allora lui mi dice che è ovvio, che dev’essere per via dei legumi che abbiamo mangiato prima, perchè non si arrende solo a voler analizzare a fondo le cose, ma anche a scandagliare i motivi più remoti di certe manifestazioni, anche gassose.

PILLOLA NR.3

Tasto nr.9 TUV

Quando ho ricevuto il messaggio :” …vi voglio bene”, ho avuto un pensiero, un pensiero anche abbastanza complesso, di quelli che oggi si dice che ti sei già fatto un film. Ho pensato ad un errore del t9, che la risposta fosse per così dire più intima, insomma, che fosse coniugata alla seconda persona singolare.
.
Lei aveva uno smart phone.

PILLOLA NR.2

Malinconia

Quando continua ad aumentare la distanza tra ciò che vorrei fare e ciò che riesco a fare, e, dico, sarebbe così semplice, basterebbe diminuire le aspettative, cambiare punto di vista , ridimensionare il progetto iniziale, dico, mi sembra così
facile, e intanto io, a quarantaquattro anni, continuo a voler fare l’astronauta.

PILLOLA NR.1

Della rana e lo scorpione

dicono che oramai non ci sono più le mezze stagioni, nel senso che si passa direttamente dall’estate all’inverno e viceversa, e ed io, ad esempio, nel mio privato, avverto già un deciso aumento del movimento rotatorio testicolare, nel senso che, proprio in questi giorni, in cui si dovrebbe passare dall’estate all’autunno, a me ad esempio, manca l’alibi perfetto per giustificare i miei cambiamenti di umore. Allora sì che potranno anche dire che ho un brutto carattere, un brutto carattere e basta.