PILLOLA nr.55

ANTICITAZIONE

Riporto questa citazione per dire tutto il contrario. Nel senso che il libro bellissimo di Albinati è l’esatto contrario di quello che si potrebbe evincere dalla citazione di sotto. Non che ci siano altre citazioni “basse”, se così vogliamo definirle, anche se poche, in realtà. Barzellette tipo Pierino e altri sfottò da Bar sport, insomma, il registro rimane inalterato in tutto il libro, un libro diario commentario molto bello, e non so se sia una scelta o una svista dell’editore, non lo so, ma l’ho trovata così distante dal resto da meritare una cornice, e impillolarla nella cinquantacinque.
“Una  volta  (doveva  essere  una  delle mie prime lezioni) spiegavo la differenza tra uso letterale e uso figurato del linguaggio e chiedevo ai ragazzi di fornire esempi. Blocco totale. Silenzio. Tutti trovavano difficoltà  –  io  stesso faticavo a formulare frasi per illustrare il concetto. A un certo punto alza la mano Ennio e si agita ansioso (proprio come i ragazzini quando hanno pronta la risposta): C’ho un esempio di una parola usata sia in senso letterale che in senso figurato. In una frase sola? Fantastico. Prego Ennio di fornire l’esempio. Ecco… una vecchia va dal macellaio: “Ce l’hai del fegato…?” “Si che ce l’ho.” “Allora leccami tutta.”

Edoardo Albinati, MAGGIO SELVAGGIO, 1999 Arnoldo Mondadori Editore S.p.A., Milano.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...