PILLOLA nr.56

LEGGERE

  • Mi accorgo adesso che leggere significa anche il contrario di pesante. Basta un accento, un accento  spostato poco più in là. Io volevo scrivere  del leggere, leggere Edoardo Albinati, Vita e morte di un ingegnere, perché così, quando leggo un bel libro di un autore mi vien voglia di leggere anche gli altri. Ma non solo: se per caso in un bel libro come questo ne viene descritto un altro – ad esempio uno della piccola biblioteca Adelphi, con la copertina azzurrina, ben disposto sulla scrivania dell’analista e l’autore si interroga sul significato di quell’ostentazione, la curiosità ha la meglio. È un modo per dichiarare subito il livello culturale del proprietario della scrivania medesima? È un suggerimento di lettura? È un caso semplice di abbandono? Qualunque cosa fosse, ha incuriosito anche me e credo di aver bisogno dell’analista anch’io. Una piccola esca dalla piccola biblioteca Adelphi, Arthur Schnitzler, Fuga nelle tenebre,Titolo originale:
    Flucht in die Finsternis, Traduzione di Giuseppe Farese.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...