PILLOLA nr.129

ACHILLE E LA TARTARUGA

Nella mia posizione di osservatore privilegiato, al tavolo undici in piazza parravicino a Tornavento, posso osservare dei comportamenti fissi, sempre uguali a se stessi, come in una recita scolastica che si ripete all’infinito. In una di queste parti Achille insegue la tartaruga, e, nel caso specifico, la tartaruga è la cassa. Achille fa un passo, e la cassa è più vicina, Achille fa un passo più breve, e la cassa è ancora più vicina, così di seguito senza mai raggiungerla. Cosa differisce il mito dell’antica Grecia dal nostro amico del tavolo undici? Sono gli altri commensali che si frappongono tra lui e la cassa, e, com’è, come nonè, Achille è sempre perdente, se vistodalla cassa, che infatti non lo vede mai, sempre che Achille voglia raggiungerla veramente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...